Europa: eccesso di mortalità nel 2023 associato ai tassi di vaccinazione

L’eccesso di mortalità nel 2023 è associato ai tassi di vaccinazione contro il Covid in 25 paesi europei

DI IGOR CHUDOV 29 GENNAIO 2024 13:08

FONTE

Nel 2022 ho scritto una serie di post in cui discutevo della correlazione tra l’eccesso di mortalità e i tassi di vaccinazione. Diversi confronti per paese, Germania-Bundesland e altri hanno mostrato una relazione positiva tra mortalità in eccesso e tassi di vaccinazione (o richiamo).

Ciò sarebbe impossibile se i vaccini anti-Covid salvassero vite umane. I dati del mondo reale suggeriscono in modo sconcertante che i vaccini anti-Covid potrebbero aumentare la mortalità in eccesso invece di diminuirla.

Allora espressi la speranza che l’eccesso di mortalità si attenuasse, una speranza basata sul mio augurio per il meglio a tutte le persone vaccinate.

È il gennaio 2024. Pertanto, possiamo chiederci: cosa è successo nel 2023?

Ho trovato più dati e li ho rianalizzati. Ci sono buone e cattive notizie riguardo al rapporto tra eccesso di mortalità e tassi di vaccinazione.

Diamo un’occhiata.

Ho trovato l’eccesso di mortalità per le settimane 1-40 del 2023 sul sito web dell’OCSE.

Ho estratto i tassi totali di vaccinazione contro il Covid da Our World in Data.

Per calcolare la mortalità media dai dati settimanali dell’OCSE, ho scritto questo script Perl per caricare i dati CSV e calcolarne la media, limitandomi ai paesi con 40 settimane complete di dati.


Si prega di notare che la media dell’“eccesso di mortalità settimanale” per le settimane 1-40 non è un calcolo perfettamente corretto per l’eccesso di mortalità in quel periodo (controllori dei fatti, prendete nota!) ma è un’approssimazione molto ravvicinata.

Inoltre, ho escluso Israele a causa del conflitto armato avvenuto durante questo periodo.

Ecco i dati:


Ecco la visualizzazione del diagramma a punti:


Quanto è significativa questa associazione? Ho usato il calcolatore di regressione lineare GraphPad per analizzare i numeri:


Risulta che i tassi di vaccinazione contro il COVID-19 sono associati a un aumento della mortalità del 25% e l’associazione è altamente statisticamente significativa con il valore P di 0,0131, dimostrando che è improbabile che sia il risultato di un caso casuale.

Cattive notizie

Ci è stato detto che “i vaccini anti-Covid salvano vite umane”. I dati del mondo reale, purtroppo, mostrano il contrario. Lo schema osservato nelle analisi precedenti continua: i tassi di vaccinazione sono associati ad aumenti, non a diminuzioni, della mortalità totale.

Le somiglianze tra le relazioni tra i tassi di vaccinazione e l’eccesso di mortalità nel 2023 e nel 2022 (dati del 2022 discussi qui) sono sorprendenti:


Buone notizie

Ho una buona notizia per le persone stanche della negatività: l’eccesso di mortalità durante le settimane 1-40 del 2023 è stato leggermente inferiore rispetto al 2022. Potrebbe essere spiegato dal fatto che le persone non si vaccinano più contro il COVID-19? Non possiamo essere sicuri della risposta sulla base dei dati di cui sopra, ma non possiamo nemmeno respingere questa spiegazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Logo Fronte di Liberazione Nazionale con Nicola Franzoni

Partito Politico Registrato: Fronte di Liberazione Nazionale | Sigla Registrata : FLN | Simbolo Registrato

sede legale: viale Colombo 10 Marina di Carrara

partito@frontediliberazionenazionale.it


©2022 Fronte di Liberazione Nazionale